Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

Ipnosi e Autoipnosi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ipnosi e Autoipnosi

Messaggio Da Angelodiluce il Dom Set 05, 2010 1:53 am

L'[size=\9]ipnosi [/size][size=\9]e' una tecnica studiata da M. H. Erickson e altri studiosi/ricercatori per ottenere un "accesso" diretto del terapeuta alle piu' intime essenze del subconscio.
Si tratta di uno stato di coscienza alterato provocato da una concentrazione serrata su una o pochissime sollecitazioni (una luce, la voce del terapeuta, il toccamento ecc.) cosi' da realizzare una monoideazione.[/size]


Il terapeuta e' la guida indispensabile per il raggiungimento della trance ipnotica (tranne nei casi di autoipnosi che comunque richiedono un alto livello di conoscenza della tecnica e che comunque non raggiunge mai livelli ipnotici molto profondi) che e' la condizione di totale abbandono fisico contemporaneo ad una predominanza del livello mentale a tal punto da arrivare, in condizioni particolarmente profonde alla ideaplasia, cioe' il totale dominio del corpo da parte della mente e il corpo fa quello e solo quello che la mente sta pensando).

Diversamente da quanto si creda tali fenomeni non sono paragonabili al sonno o alla perdita di coscienza, perche' anzi il paziente e' in stato di veglia, ma alla modificazione in cui tale veglia e' vissuta e partecipata: si e' svegli con un altro stato di coscienza e di consapevolezza del proprio stato e delle propria condizione psico-fisica.

In ipnosi le categorie mentali del tempo e dello spazio possono essere superate cosi' che si ha la possibilita' di rivivere come presente condizioni di vita passate, ma comunque memorizzate nel nostro cervello, in zone, diciamo cosi', normalmente non accessibili ai comuni meccanismi percettivi del cervello in stato di veglia normale.

La stessa potenzialita' il cervello la realizza per creare e vivere situazioni di fatto inesistenti o fantastiche: e' questa potenzialita' che terapeuticamente si sfrutta per indurre la visualizzazione di situazioni positive in grado di sovrapporsi prima e poi sostituirsi alle situazioni negative che hanno indotto e mantengono lo stato di ansia, di insoddisfazione, di frustrazione, di disagio normalmente vissute dal paziente come insuperabili.


Tali visualizzazioni, sempre aderenti a fatti concreti e desiderati dal paziente sono di fatto un primo avvio, una spinta al superamento della difficolta' e fungono da avvio per esperienze reali, concrete che non faranno altro che confermare la suggestione positiva indotta dalla ipnosi: ne consegue che suggestione e realta' si susseguono rinforzandosi a vicenda e ben presto la percezione positiva delle proprie potenzialita' e dei propri successi sostituiranno nella mente, nel ricordo e nel "autogiudizio" le valutazioni negative di impotenza risolutiva nei confronti dei problemi.
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum