Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

Guarire Con L'Ipnosi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Guarire Con L'Ipnosi

Messaggio Da Angelodiluce il Dom Set 05, 2010 1:12 am

L'ipnosi medica costituisce la psicoterapia del profondo più razionale, più facile, più efficace e più economica. Non elimina soltanto sintomo o il dolore, ma guarisce l'individuo nella sua interezza di corpo e di mente. In conseguenza della «Legge della Salute» non c'ê nessuna malattia inguaribile (basta che non sia in stadio tanto avanzato da aver leso irrimediabilmente qualche organo vitale). Naturalmente non può essere efficace al 100 per cento, ma si può affermare che non c'e alcun altro metodo di cura che vanti una percentuale tanto alta di guarigione o di notevoli miglioramenti.
Ecco alcuni dei casi trattati che mi vengono in mente e che guarirono perfettamente:

Nevrosi
[size19]Potrei fare un lunghissimo elenco di individui trattati da mesi o anni con psicofarmaci e ridati alla vita con adeguata cura con l'ipnosi[/size]
• Varie insegnanti, angosciate, che non riuscivano a continuare l'insegnamento. Dopo non molte sedute riuscirono a riprendere ogni attività.
• Bruno L. con angoscia continua, fobie varie, inappetenza, frequenti svenimenti, giä in cura inutilmente da diversi anni.

Miglioramento rendimento scolastico:
• Ragazzi che non riuscivano più a frequentare nè la scuola nè i compagni, normalizzati del tutto.
• Un giovane di 22 anni, che cercava da 4 anni inutilmente di consegnare la maturità classica.
• Franco E. a. 13 - nevrosi depressiva tachicardia, aritmia, perse un anno scolastico, e trascorse molti mesi in gravi condizioni.
In un paese vicino: due candidate all'abilitazione Magistrale, per alcuni anni fallirono anche per l'eccessiva timidezza. Con poche sedute si normalizzano e superano l'esame.

Malattie Cardiovascolari
Di qualunque tipo e gravità sono facilmente influenzabili con l'ipnosi, conseguendo guarigione, o miglioramenti insuperabili:

Tachicardia parossitiva
Assunta S. - Con gravissime e frequenti crisi ebbe, pur con poche sedute, tale miglioramento da averle forse evitato di morire.
Giuliana S. (prov. di NU) curata da molto tempo a casa e all'ospedale, con l'ipnosi guarita definitivamente.
Miocardiosclerosi (talora con fibrillazioni)
Parecchi (forse diecine di casi) migliorati tanto da considerarsi guariti.
Ischemia del miocardio e infarto
Raimondo M. ricoverato per infarto parecchi anni fa, dimesso con le cure e le avvertenze solite (riprendere gradualmente, dopo 2 mesi di riposo assoluto, un lavoro leggerissimo). Dopo 4 sedute riprese il lavoro pesante che aveva prima e che continua ancora.
Giustino C. ed altri, curati anche per altre malattie, non ebbero più sintomi di infarto.
Di recente praticata in una clinica una seduta a un uomo di oltre 60 anni con tachicardia, infarto grave (in imminente pericolo di vita) sotto il monitor, con flebo e ossigeno. Ebbe subito un tale miglioramento (che è persistito) da avere evitato qualunque pericolo.
La ischemia e la coronarite, regrediscono forse nella totalità dei casi tanto che, si salverebbero molte vite umane se tutti fossero trattati con l’ipnosi.


Cardiopatie gravi
Vitalia M. con insufficienza e stenosi mitralica grave, con impossibilita di fare alcun lavoro. Ricoverata parecchie volte, le era stato consigliato l'intervento che non voile fare ecc. Con poche sedute d'ipnosi si ristabilì, riuscendo a sbrigare di nuovo le faccende di casa.
Donna di 71 anni, con miocardiosclerosi scompensata e tachicardia. Con qualche seduta, per anni non ebbe pia alcun disturbo.

Insufficienza circolatoria agli arti inferiori.
Francesco S. con insuffic. circolatoria grave agli arti inferiori, e miocardiosclerosi con fibrillazione atriale, edema enorme agli arti e all'addome, impossibilità a fare più di cento passi. Gli fu consigliata la chirurgia vascolare a Sassari. Praticò invece l’ipnosi. Dopo vari mesi si ripresenta col
referto di un primario: «quasi totalmente scomparsa l'insufficienza circolatoria agli arti inferiori, non apprezzabile !a miocardiosclerosi».
Altro caso analogo (con «grave insufficienza ostruttiva agli arti inferiori»), ebbe la stessa remissione.
Pietro L. - Sebastiano D. ed altri, curati per varie malattie, ebbero la totale normalizzazione del circolo agli arti inferiori.

Tromboflebite
Arti inferiori, una donna che doveva essere operata, evitò l'intervento con alcune sedute di ipnosi.

Artrosi
Pasquale E. - Poliartrosi, più grave alla colonna vertebrale con osteoporosi (tre mesi con fasciatura
gessata). Curato anche con parecchi ricoveri per oltre due anni. Con poche sedute praticategli vari anni fa, riprese il lavoro, e continua a lavorare come un giovane, senza più alcuna cura, pur avendo 73 anni.
Muky P. anni 38, curata nel 1974 in continente. Artrosi grave alla colonna con persistente decalcificazione (aveva già subito due interventi di innesto osseo). Oltre a ciò; nevrosi grave, neurite sciatica, deperimento grave, faringite cronica, dopo due anni mi comunicò che stava ancora benissimo.
Casi di artrosi anche gravi (talora degenti a letto da anni) e in grande percentuale guariti, o migliorati tanto da aver potuto riprendere l'attività.

Ulcera peptica
S. E. - R.C. affetti da ulcera accertata radiologicamente curati con poche e brevi sedute circa 15 anni fa, non hanno mai avuto alcune recidiva.
Alcuni casi insoddisfacenti per non aver praticato un numero sufficiente di sedute.

Asma - Bronchite Cronica
L'asma e l'ulcera, anche dalla medicina ufficiale e dagli studi psicosomatici, sono concordemente considerate provocate da fattori psicologici, per cui la sola cura risolutiva e la psicoterapia.
Anche per la bronchite cronica la vera terapia e l'ipnosi.
Giuseppe L.- (dell'oristanese) sui 60 anni: asma con accessi frequenti risalenti a molti anni fa. Dopo 4 o 5 sedute non ebbe più alcun disturbo.
Pietro L. a 77, silicotico, trattato per varie malattie, ebbe, una completa remissione dei fatti bronchitici.

Appendicite
Giustina P. anni 13. Le era stata, parecchi anni fa, diagnosticata appendicite acuta, ed era in attesa di essere da un momento all'altro ricoverata per l'intervento. Fui avvisato una sera d'urgenza per una gravissima colica appendicolare. Invece di praticare un'iniezione sedativa le feel una brevissima chiacchierata ipnotica e la fascia addormentata. Ripassai l'indomani e seppi che non aveva avuto più alcun dolore. Le praticai un'altra seduta e non si park) mai più di appendicite.
Nello stesso periodo mi capitO un'altro ca-so analogo. Sono ora entrambe sposate con figli e non hanno mai pia avuto nessun sintomo di appendicite.

Cancro - Leucemia
Data l'importanza e la delicatezza dell'argomento, se ne parlerã ampiamente nel prossimo numero, riportando i risultati degli studi condotti sull'argomento: «psicosomatica e cancro» e «guaribilitá dei tumori»

Deficiente sviluppo mammario
In alcune giovani donne, e anche in altre più attempate, tutte trattate anche per altre affezioni, si è avuto un notevole e rapido aumento del volume e della consistenza dei seni. Altri ipnotisti segnalano gli stessi risultati.
[/size]
[/size]
[/size]

ASSIOMI1 L'uomo felice non si ammala di cancro (disse Olgivie nel 1957) l'uomo sereno e fiducioso (si può dire oggi) non si ammala di nessuna malattia.2 Corpo sano in mente sana. E il detto più scientifico, che occorre sostituire all'antico «mente sana in corpo sano».[/size][/size]
3 L'individuo sereno e fiducioso produce nel proprio organismo (che è una perfetta fabbrica di medicinali) tutti gli ormoni, catecolamine, prostaglandine, vitamine, enzimi e le altre sostanze necessarie per mantenersi in perfetta salute. Produce tutto ciò nelle qualità e nelle quantità necessarie, che variano di minuto in minuto, secondo le richieste dei vari organi, precisata dai delicati e perfetti automatismi che esistono in noi.4 Allo stesso modo il nostro corpo crea pure le difese organiche (leucociti, anticorpi, ecc.) e regola il chimismo delle cellule, in modo da neutralizzare o eliminare le sostanze nocive o i germi che penetrano in noi.
5 Occorre perciò mantenere sempre, a qualunque costo e in ogni circostanza, nel nostro spirito, una grande allegria (o almeno serenità) e fiducia. E’ bene creare intorno a noi, nella famiglia, in fabbrica, in ufficio, nello svago, ecc. un'atmosfera di amore, di benevolenza, di serenità, di gioioso ottimismo. Ciò costituisce la migliore prevenzione delle malattie.
6 Ognuno e responsabile e artefice della salute e del destino di se stesso, e in gran parte anche della propria famiglia.
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum