Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

Mandala e meditazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mandala e meditazione

Messaggio Da Angelodiluce il Mar Lug 27, 2010 1:51 am


"Non usare la mente: questa è chiamata meditazione"
(Poonja)

Eppure esistono in commercio centinai di libri sulla meditazione.
La cosa può sembrare strana e paradossale, ma non lo è.
Cosi come ai bambini si danno giocattoli...per farli crescere, allo stesso modo si danno
tecniche meditative ai ricercatori: col tempo, sia gli uni che gli altri
metteranno da parte gli oggetti dei loro giochi
Come diceva Ramana e come ripeteva lo stesso Poonja
la mente è un ladro
che non potrà mai essere "acciuffato"dalla stessa mente vestita da poliziotto.
La tecnica meditativa, piu’ che una divisa deve essere considerata un distraente.

"La finestra è un assenza di muro e dà luce perchè è un vuoto"
(Maharaj)

La mente priva di ogni contenuto è una vera finestra aperta sul mondo reale, un mondo
fresco come quello di un bambino, un mondo zen
che trabocca di consapevolezza,
di presenza,
di testimonianza,
di assoluta spontaneità.
Ma è solo attraverso un unico e grande desiderio che ciò può essere conseguito.
La sete di Verità, di Divino, deve essere davvero grande:

"Come la cerva anela ai corsi d’acqua, così l’anima mia anela a te, o Dio"
(salmo 41)

Quindi ben vengano le tecniche di purificazione mentale, ben vengano i mantra, le preghiere, i riti,
le posture, i canti, i silenzi, i mandala, le visualizzazioni, le messe, i tai-chi chuan,
le letture dei testi sacri, e via dicendo,
ma a patto che non vengano confuse con il fine ultimo che dovrà sempre essere

LO SVILUPPO DELLA COSCIENZA.
Noi di Taozen, al Centro Studi Io Sono, proponiamo diverse tecniche:
letture di testi sacri orientali e occidentali da cui ricavare personali interpretazioni
che non siano solo frutto di attività mentale ma di intuizioni, e che possano sfruttare i mille veicoli dell’arte
(musica, poesia, elaborato, pittura, mimata, canto, ecc);
rappresentazioni teatrali con contenuti spirituali;
passeggiate zen; approfondimento di testi sapienziali; zazen; preghiere;
mantra
; visualizzazioni;
il tutto finalizzato allo sviluppo della coscienza.
Ai nostri gruppi di lavoro hanno partecipato amici cristiani, buddisti, taoisti, vedantini,
e tanti altri appartenenti a fedi religiose diverse.
Tutti accomunati dalla assoluta serietà.
Chi cerca trova, ma a condizione che la sua sia una ricerca non egoica e seria, tendente cioè alla
vera conoscenza di sè.
D’estate ci riposiamo un po’ senza però abbandonare gli studi:
"cineforum sotto gli alberi"
ci permette di "studiare" films interessanti dal punto di vista della ricerca.
Uno strana pagina questa sulla meditazione, vero?
La stiamo per chiudere, ma prima vogliamo ricordare ai pochi amici che con noi hanno curiosato
all’interno di essa che un'altra ben più importante pagina andrebbe "letta" con una
ancor più grande attenzione, quella della nostra vita quotidiana che da quella grande e vera maestra che è,
ci regala giorno dopo giorno degli insegnamenti insuperabili che spesso ignoriamo.
Dovremmo leggere tale testo sacro che è la vita di tutti i giorni con più attenzione ai messaggi,
ai contenuti, e meno alla forma.
La quotidianità ci propone continuamente delle prove d’esame, ci propone la pratica.
Se studiamo l’amore e non riusciamo a conseguire la carità
il nostro non è un vero amore.

Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum