Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

Magia Runica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Magia Runica

Messaggio Da Angelodiluce il Dom Lug 25, 2010 2:49 am

Le rune sono caratteri grafici germanici, diffusi tra il II e la fine del XIX secolo in ampie parti dell'Europa, dall'Islanda alla Romania e dal Mar Baltico al Mar Mediterraneo.
Originariamente le rune, la cui origine è ancora sconosciuta, non venivano utilizzate per la scrittura, ma come simboli da incidere nel legno, nel metallo, nella pietra oppure sulle armi e sugli amuleti.
L’alfabeto runico è detto anche "futhark" dalla sequenza delle prime sei lettere che lo compongono.
La magia runica
Odino è il dio della magia runica, che attribuisce a ogni runa un
nome e un significato, spesso riportato all'interno dei testi magici.
Una sequenza composta da tre rune-T (rune Tyr), per esempio, può essere interpretata come la tripla ripetizione (o invocazione) del nome dell'antico dio della guerra germanico (Tyr appunto).
La tripla incisione della runa-F (runa Fe) era di buon auspicio, poiché significava ricchezza. Nella magia nera, invece, la runa-R (runa Thur) viene utilizzata perché la sua tripla ripetizione causerebbe pazzia e irrequietezza. I più abili ed esperti nell'incisione delle rune erano considerati maestri runici. Ancora oggi molti sono attratti dal fascino dei simboli runici e indossano gioielli incisi con le rune come talismani o amuleti.
Un esempio di magia runica moderna
Gli amuleti raffiguranti simboli runici sono disponibili in commercio, ma chiunque può decidere di crearne uno e di incidervi una runa. L’importante è utilizzare un metallo naturale, come lo stagno, capace di assorbire le energie del "rituale della Terra". Il rituale runico si compone di quattro fasi:
1. Purificatio (purificazione): prima che la runa venga caricata di energia, bisogna coprirla di sale e conservarla per una notte intera in un luogo sicuro al fine di eliminare eventuali vibrazioni energetiche.
2. Preparatio (preparazione): innanzitutto è necessario creare un ambiente in cui agire indisturbati. È importante oscurare il locale, coprire il tavolo con una tovaglia bianca e disporvi al centro incensi profumati e una candela bianca. Poiché la forza della Madre Terra affluisce da nord, una bussola può aiutare a orientarsi per rivolgere lo sguardo in questa direzione. Si ripone quindi la runa accanto alla candela e agli incensi profumati accesi.
3. Potestam Facere (concedere il permesso, caricamento): successivamente è necessario chiudere gli occhi e meditare per alcuni minuti sul significato della runa, mantenendo le mani al di sopra dell'amuleto che si intende creare. Quindi si visualizza la forza del proprio pensiero, che partendo dalla testa percorre le spalle e le braccia e tramite le mani raggiunge la runa e penetra nella Terra, attraversando il regno delle radici e delle rocce, fino al nucleo. È importante sentire la forza dell'elemento Terra e lasciare che penetri nel corpo. Non appena si sente il calore pervadere braccia e gambe si afferra la runa, continuando a concentrarsi, fino a trasmetterle tutta l'energia della Terra.
4. Salvatio (ritiro): al termine della pratica è necessario riposarsi per qualche minuto e, se necessario, mangiare qualcosa per riportare gradualmente il corpo al mondo terreno.
Il potere curativo delle rune
Si dice che con l'aiuto delle rune sia possibile anche curare alcune malattie, ma la loro efficacia non è mai stata provata scientificamente.
FEHU attenua i disturbi respiratori
THURISAZ attenua i disturbi cardiaci
ANSUZ attenua i disturbi orali e dentali
RAIDO attenua i disturbi agli arti inferiori
JERA attenua i disturbi digestivi
EIHWAZ attenua le malattie agli occhi
ALGIZ attenua cefalee e disturbi neurologici
DAGAZ attenua gli attacchi di panico e gli stati depressivi
LAGUZ attenua i disturbi renali e le patologie del tratto urinario
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum