Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

Il soldato romano e il suo teschio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il soldato romano e il suo teschio

Messaggio Da Angelodiluce il Lun Mag 03, 2010 1:27 pm

A Riva del Garda (Trento) nei primi anni cinquanta, scavi archeologici rinvenirono un'antica necropoli romana nella quale furono rinvenuti resti di un soldato completi di armi, ma senza testa. L'importante ritrovamento fu subito trasferito nel museo locale di storia. Da quel momento molti testimoni affermarono che nel piccolo edificio cominciarono ad accenderi e spegnersi le luci senza che vi fosse intervento umano, vi erano rumori rumori improvvisi e alcuni oggetti si sposatavano.Gli addetti alle pulizie testimoniarono che spesso trovavano i locali completamente in disordine e la cosa particolare è che la tomba del soldato era quasi sempre scoperchiata e le ossa sparpagliate in giro per il pavimento, mentre le lampade funerarie erano state tolte dagli armadi e disposte anch'esse sul pavimento. Credendo si trattasse di un macabro scherzo, i guardiani del museo misero dei fili lungo il pavimento pensando che se qualcuno fosse entrato li avrebbe rotti, invece la mattina sucessiva il disordine si ripetè puntualmente senza che i fili fossero stati toccati.
Quando, a pochi chilomentri di distanza, nel paese di Malcesine, fu rinvenuto durante altri scavi un teschio, molti collegarono questo ritrovamento al soldato senza testa, ma gli studiosi non erano d'accordo per cui gli studiosi non riunirono i resti. Siccome nel museo continuavano a presentarsi fatti strani si decise di fare ricorso ad acluni medium, che si misero in contatto con il soldato romano, tale Lucius Paulus, caduto durante un combattimento con una popolazione locale: i Sarmati. Egli chiese che il suo teschio fosse riunito alle sue ossa e dopo molte recitenze questo fu fatto. Gli strani fenomeni nel museo cessarono.
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum