Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

Forme di fantasmi: L'ectoplasma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Forme di fantasmi: L'ectoplasma

Messaggio Da Angelodiluce il Lun Mag 03, 2010 12:50 pm

Con il termine di ectoplasma si indica un tipo di materia organica che comporrebbe molte delle apparizioni generate dall'inconscio del medium durante le sedute medianiche o, secondo gli spiritisti, dall'influenza di entità disincarnate. L'ectoplasma si presenta come una sorta di materiale biancastro, spesso viscido e gelatinoso che può fuoriuscire da qualunque parte della superficie corporea del medium, un esempio è la foto sulla destra.
Tale sostanza in genere ha per canali preferenziali le cavità naturali come la bocca, il naso o le orecchie. Tale sostanza, invisibile nel primo stadio, diventa pian piano più consistente assumendo le forme più diverse. L'ectoplasma è mobilissimo, retrattile e possiede una propria sensibilità collegata al corpo del medium.
Spesso si è potuto constatare che toccando la materializzazione in un determinato punto, il sensitivo provava un acuto dolore nella zona corrispondente.
Al termine della sua manifestazione, la sostanza può rientrare nel corpo del medium o scomparire nel nulla o, ancora, lasciare alcuni residui filamentosi o frastagliati.
Da un esame svolto in laboratorio risulta che l'ectoplasma è composto da: cellule epiteliali, globuli rossi, cristalli di acidi grassi e sali, una struttura che confermando l'origine organica, spiega anche la diminuzione di peso spesso riscontrata nei medium dopo l'avvenuta materializzazione.
La comparsa delle materializzazioni ectoplasmatiche è spesso accompagnata da nubi nebbiose che condenseranno dando "vita" alle stesse. In alcuni casi tali materializzazioni sembrano fuoriuscire dal pavimento.
Richet riferisce che durante una seduta del 1904 vide un ectoplasma sorgere dal pavimento e che "...dapprima fu solo una macchia bianca, opaca, della grandezza di un fazzoletto che poi assunse rapidamente la forma di una testa umana al livello del pavimento. poco dopo, poi, si alzò assumendo le sembianze di un uomo basso avvolto in un burnus bianco che fece pochi passi in avanti e poi affondò nel pavimento scomparendo come inghiottito da una botola. Ma non vi erano botole...".
Di alcuni ectoplasmi si sono ottenuti i cosiddetti "calchi medianici" (vedi foto sotto) riproducenti le mani o il viso o altre parti del fantasma.
Tali realizzazioni sono state possibili grazie all'utilizzo di recipienti contenenti paraffina liquida in cui si invitava i fantasmi a immergere mani o viso o altro e quindi si procedeva a farvi sopra una colata di gesso.
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum