Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

I Quattro Elementi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I Quattro Elementi

Messaggio Da Angelodiluce il Lun Mag 03, 2010 1:15 am

I Quattro Elementi
I segni in cui si trova la luna nel calendario lunare sono suddivisi secondo gli elementi aria, acqua, fuoco e terra.

Le pagine sugli elementi si trovano ora in una sezione interamente dedicata ad aria, acqua, fuoco e terra, alle loro caratteristiche, alle personalità di ogni elemento, pubblicata nella sezione Simboli

Qui sotto trovate alcune delle notizie schematiche che sono state poi rielaborate in quelle pagine.

Aria
L'Aria è il respiro della vita, il prana degli induisti ed il chi dei taoisti.
Ad essa corrispondono tutte le facolta' della mente e dell'intelletto sia intuitivo che razionale, nonchè la musica, la risata, la poesia e la scrittura.
La sua direzione è l'Est, e lo strumento la spada.
In natura l'aria si esprime attraverso i venti, e tutte le creature alate (uccelli, farfalle, libellule) sono sotto la sua protezione.
Le Dee dell'elemento Aria sono
Iside, Nike, Arianrod e Aurora; gli Dei Mercurio, Thoth, Quetzalcoatl. Le silfidi sono i suoi spiriti elementali.
Si ricorre alla magia dell'Aria ogni volta che si cerca ispirazione, comunicazione o una mente ben focalizzata (per lo studio, gli scritti ecc.). Il modo piu' semplice per entrare in contatto con questa energia é respirare, come fosse una meditazione, e cantare.

Quando la luna nel calendario lunare si trova nei segni d
'aria (Gemelli, Bilancia, Acquario) tutte le opere e i riti basati sull’aria e sulla luce hanno migliore riuscita: spolverare, arieggiare, fare escursioni, purificare l'etere con incensi e aromi (in luna calante).
Le parti delle piante corrispondenti a questi giorni sono i
fiori.

L’atmosfera terrestre
L’Aria, dal latino aer e dal greco antico aèr, rappresenta oggi come in passato tutto ciò che è gassoso (miscuglio composto per l’80% di azoto e da un 20% di ossigeno, da vapor d’acqua, anidride carbonica e altri gas in percentuali minori che costituisce l’atmosfera terrestre). Che cosa sostiene in volo un deltaplano, un aquilone, un uccello? Che cosa ci permette di respirare e di vivere? L'aria. Se non esistesse la sottile buccia d'aria che ci circonda da ogni parte, la terra avrebbe un aspetto desolato. L'aria non si vede e non si può afferrare, eppure esiste. Basta correre con un ombrello aperto alle spalle e si sentirà la "forza dell'aria". L'aria non si disperde negli spazi interstellari, perchè la forza di gravità attira le particelle che la compongono verso il centro della terra. Un involucro di gas alto 1000 Km chiamato atmosfera fascia e riveste completamente il nostro pianeta. Lo strato più basso dell'atmosfera è la troposfera (fino a 10 Km). Sopra i 10 Km di altezza, temporali ed altri fenomeni metereologici mancano, l'aria è irrespirabile. Gli aerei viaggiano sopra la troposfera in quella che si chiama stratosfera.

L’energia vitale
Essa dunque è cio’ che tutto avvolge e permea, è lo spazio intangibile che tutto unisce, è l’energia vitale che i taoisti chiamano chi, gli induisti chiamano prana (dal sanscrito forza-luce) e noi chiamiamo etere. E’ la sostanza invisibile che pervade l’intero universo e che noi assorbiamo dall’ambiente circostante attraverso la respirazione. La sua Sede è il Mondo sottile intermediario fra Cielo e Terra. Il mondo dell'espansione riempito dal respiro necessario alla vita degli Esseri. Secondo la Tradizione, il primo elemento superiore (il più leggero e mobile) è il fuoco; l’aria è il secondo elemento superiore, nel quale avvengono le trasformazioni che coinvolgono gli elementi inferiori (acqua e terra). Il tramite è l’acqua che trasportata verso l’alto dall’aria sottoforma di vapore acqueo, e tornando alla terra come rugiada, fa da ponte fra terra e cielo; fra dimensioni superiori e dimensioni inferiori. Essa è composta dallo Spazio libero verso il Cielo e la sua misura è l'altezza.

L'Aria è il respiro vitale, il respiro cosmico, e si identifica col flusso del Verbo, che è a sua volta respiro (I soffi sono, a livello dell'essere sottile, le cinque funzioni vitali considerate come modalità diverse della respirazione dell'Aria, il soffio vitale).

L'elemento aria è un simbolo sensibile della vita invisibile, è il purificatore.
É il principio della composizione e della fruttificazione, intermedio tra i due elementi
Fuoco e Acqua, essa è la prima lettera "A" della composizione del Nome divino, è l'Anima universale origine della fruttificazione del Mondo, della percezione dei colori e delle forme ai nostro occhi, il che ci riconduce ancora alla funzione del respiro e passaggio dell'Aria.
Rappresenta la linea di demarcazione tra la Terra e il Cielo, cioè il punto di contatto tra la spiritualità e la materia e, pertanto, in senso lato, indica anche la capacità di sublimazione degli impulsi materialistici. La sua natura L'Aria, il Soffio, il Vento (chimicamente l'azoto) è il soffio vitale, lo stato etereo, gassoso, volatile, il movimento e lo spazio.
É l'essenza Caldo, Umido, leggero, che determina il moto, l'animazione, l'andamento e gli spostamenti, lo stato d'Animo delle Menti e la circolazione, la dispersione, lo scambio.
L'Aria circola e penetra la Terra, fa bruciare il Fuoco, aderisce all'Acqua con cui si mescola.
Essa è fluida, impalpabile, leggera, volatile, comprensibile; lo stato tendente alla diffusione e all'espansione illimitata nello (in uno) spazio libero.
L'Aria è libera e disponibile, esposta a tutti i contatti di spostamenti, le miscelazioni, le influenze nei contatti e le condizioni; quando è compressa è una forza potente ed esplosiva.
L'Aria costituisce il trionfo creativo della vita naturale. La sua espansione sulla Terra è prolifera e apporta alla natura rigoglio, e fertilità.
L’aria trasporta, solleva, dilata e, dell’uomo che non accetta costrizione si dice "Libero come l’aria".

Il regno delle idee
All’Aria appartiene tutto il mondo delle idee archetipiche posto dietro il velo del mondo fisico, l’energia cosmica espressa nel pensiero. Mentre il fuoco spinge a volere qualcosa che gia’ esiste, l’aria è concentrata sulle teorie, sulle idee che non si sono ancora materializzate, e così facendo esercita il suo ruolo nella realizzazione del creato, poiché tutto cio’ che esiste deve prima essere pensato. Il tipo di espressione compatibile all’elemento aria riguarda dunque tutte le facolta’ dell’intelletto e della mente: la parola, l’arte, il pensiero astratto, l’immaginazione, la musica, il canto, la risata, la scrittura, la poesia, l’ispirazione. Di conseguenza tutto il mondo della comunicazione, la socievolezza, gli scambi culturali, la mobilita’, l’espansione, il mutamento, il gioco e lo scherzo, la flessibilità, la leggerezza nelle cose.

Essa aziona le rapide reazioni di fronte a qualsiasi situazione; dona all'Essere la natura vivace e, a volte, se in eccesso, lo rende incostante o superficiale. Con pianeti favorevolmente influenzati nei Segni di elemento Aria, l’individuo è raffinato, artistico e creatore di idee originali per sé e per la società.
L’aria dei
Gemelli è tempestosa, i nati sotto il segno dei Gemelli, hanno bisogno di aria pulita per i polmoni, l’aria della Bilancia è mite e tranquilla, la sua è la Venere della sensualità, l’aria dell’Acquario è pura, rarefatta, è il segno della conoscenza.

Personalità e temperamento
La personalita’ d’aria è nervosa, aerodinamica, ricettiva e aperta alle impressioni momentanee. L’ Aria calda (influssi astrali positivi) ispira nell’individuo la socievolezza, la franchezza, la diplomazia e l'astuzia, la ricerca psicologica ed un buon grado di intelligenza superiore; con influssi umidi apporta molti pensieri e idee indefinite, agitazioni e reazioni improvvise (se l'Aria non smuove, l'acqua stagna).

Il temperamento corrispondente è il tipo "sanguigno" e la persona che appartiene a questo elemento è alla continua ricerca della verità. Questi è una persona che ama i contatti, i rapporti umani, lo scambio di idee e riveste di solito un ruolo preciso sul piano sociale. L’ardore e l’entusiasmo rende queste persone socievoli, cordiali e pieni di ottimismo ma, se questi valori sono troppo accentuati, si hanno suscettibilità e vanità fino a raggiungere lo snobismo.

L’invisibile che respiriamo
L’aria è respiro, indispensabile alla vita. L’Aria, nell’atto di inspirazione, partecipa dell’energia vitale degli esseri. Il respiro è ritmo, veicolo di suoni e parole. La pelle respira, ma il respiro si addentra nel corpo e lo pervade. Se guardiamo com’è fatto il nostro sistema polmonare scopriamo che ha la forma di un albero rovesciato: le fronde (i polmoni) in basso e il tronco (trachea) in alto. Il respiro è unico e personale, nel ritmo, in ciascuno di noi. Esprime il nostro modo di essere. È il nostro ritmo.
La respirazione funge la funzione che ha il fine di portare l'ossigeno al sangue, perché questo se ne carichi e perché espella l'anidride carbonica. La respirazione d'aria avviene principalmente nei polmoni e si svolge in due tempi: inspirazione ed espirazione, formando così nell'Uomo, l'Alito di Vita.
La respirazione può essere toracica o addominale. La prima prevale nella Donna, mentre nell'Uomo e molto spiccata la seconda. Con una inspirazione si immettono nei polmoni circa 500 cm3 di Aria, e con una espirazione se ne espelle più o meno la stessa quantità; un certo quantitativo di aria cambiata però rimane sempre nei polmoni.
L'atto respiratorio è il grande motore dell'Esistenza, nell'Uomo l'Aria condiziona lo stato di vitalità individuale, l'inspirazione e la espirazione sono influenzate dall'Aria, il massimo volume di aria che un organismo può introdurre ed espellere in un atto respiratorio, è l'individuale capacità vitale della persona. Oltre la respirazione polmonare abbiamo anche una respirazione cutanea con cui la pelle emette acido carbonico e vapore acqueo.
Nell'Uomo la quantità di acqua eliminata per mezzo della traspirazione cutanea e la quantità eliminata per via renale sono quasi uguali. Anche le piante, come tutti gli esseri viventi, respirano è cioè assorbono ossigeno e rigettano anidride carbonica e viceversa. L'ossigeno viene introdotto con l'aria per mezzo della membrana cellulare e viene diffuso, attraverso gli spazi intercellulari, nei tessuti. Tramite l'inspirazione e l'espirazione, l'Aria vitalizza il sangue nella carne, ed esalta il pensiero nella mente e la forza fisica dei corpi; La laringe è un organo mediano situato nella parte media ed anteriore del collo, (serve principalmente al passaggio dell'Aria nella inspirazione e nella espirazione) contiene anche le corde vocali deputate alla fonazione.

Riferimenti dalla Tradizione Simbolica
I Principi umido + caldo generano l'aria, che perciò ha le qualità di ciò che è asciutto, leggero e mobile ed è raffigurata dal cerchio del cielo, o da un arco; a livello simbolico e geometrico è rappresentato dal triangolo equilatero col vertice rivolto verso l’alto, attraversato da una linea parallela alla base e dal solido della piramide con quattro lati, ottaedro (In Platone, erede della tradizione Pitagorica, si assegna all’Aria la forma geometrica solida dell’Ottaedro, a metà strada fra l’Icosaedro (la forma considerata meno mobile ­ l’Acqua) e il Tetraedro (la forma più mobile ­ il Fuoco). Si passa quindi, nell’ordine, dalla Terra (cubica ­ la più immobile) all’Acqua, all’Aria, ed infine al Fuoco, attraverso successivi gradi di mobilità, che sono anche gradi di passaggio dal corpo più “grande” al più “piccolo”; dal più ottuso al più acuto. In questa scala l’Aria svolge un ruolo intermedio fra Acqua e Fuoco).

L’aria è rappresentata dai colori blu, oppure dall’oro del sole.
Fra le stagioni l’aria è posta in relazione con la primavera.
Nel corpo umano è in relazione con il sangue e con il cuore
A livello teosofico l’Aria è rappresentata con un disco celeste.
A livello iconografico l'aria è spesso rappresentata, nell’illustrazione e nell’arte, da Giunone o dal Pavone, oppure con la suggestiva immagine simbolica di Giunone a mezz'aria con incudini appese ai piedi, ed anche il camaleonte, che si riteneva vivesse d'aria, rappresentava, a volte, questo elemento;
Nei Tarocchi l’Aria è rappresentata dal seme di spade.
Nella tradizione cinese l’aria, simbolicamente, è Il Drago blu o verde, a sua volta rappresentato da una tavoletta rotonda blu di giada. il fuoco e l’aria sono uniti nel simbolo della Fenice a sua volta rappresentata da una tavoletta di Giada Rossa.
L’Aria è Yang, come il Fuoco, elemento attivo e maschile.
Osservando la Rosa dei Venti, l'ARIA è lo Zefiro o Ponentino fresco e umido, primaverile, l'Aria è un elemento attivo e maschile, ed è integrata e associata al Vento e al Soffio. Essa è la capacità esprimente della personale spiritualizzazione, nell'insieme del sapere dell'individuo.
Nel simbolismo indù e buddista l’Aria è rappresentata da una Luna Falcata. Il termine sanscrito che indica l'aria è Vayu.

PUNTO CARDINALE: est;
PIANTE : fiordaliso, primula e fiori primaverili;
ORA DEL GIORNO: alba, mattino;
STAGIONE: primavera;
GEMMA: zaffiro blu, azzurrite;
INCENSO: ai fiori di primavera;
COLORI: blu, azzurro;
ANIMALI: uccelli;

Fonti: alkaest.net; armonics.it ; robynoro.net


avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum