Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

IL MISTERO DEI DOGON

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL MISTERO DEI DOGON

Messaggio Da Angelodiluce il Ven Apr 30, 2010 4:04 am

Sirio è la stella più luminosa del cielo notturno. Essa appartiene alla costellazione del Cane Maggiore. Essa si trova ad una distanza di 8,6 anni luce dalla Terra e pertanto è una delle stelle a noi più vicine.
Una popolazione africana ha una interessante tradizione orale relativa a questo astro:
I Dogon sono una popolazione del Mali, uno stato dell’Africa centro-occidentale; sono circa 240.000, popolano una zona montagnosa all'interno dell'ansa del Niger, la falesia di Bandiagara, zona dichiarata patrimonio dell’umanità dall'Unesco.
Nella loro tradizione orale essi parlano della stella Sirio e soprattutto della sua compagna, Sirio B, rivelando nozioni astronomiche che avrebbero posseduto più di 5000 anni fa. Infatti Sirio è un sistema binario e Sirio B non è visibile ad occhio nudo: la si può osservare solo con un telescopio. Sirio B è una nana bianca che orbita attorno alla stella principale ad una distanza compresa tra 8,1 e 31,5 unità astronomiche, con un periodo di circa 50 anni. Fu la prima nana bianca ad essere scoperta nel 1862 da Alvan Clark, figlio dello studioso americano e costruttore di lenti per telescopi Graham Clark.
Ma i Dogon come potevano sapere dell'esistenza di Sirio B e che, pur essendo molto più piccola, è più massiccia di Sirio A, tanto che la chiamavano appunto Po (un cereale di grande peso specifico)?
Storicamente, molte culture hanno dato un significato speciale a Sirio. Era adorata in Egitto molto prima che Roma fosse fondata, e molti templi degli antichi Egizi furono costruiti orientandoli in modo che la luce della stella potesse illuminare i loro altari interni. Gli Egizi inoltre basarono il loro calendario sul sorgere eliaco di Sirio, che accadeva poco prima dell'annuale piena del Nilo e dell'equinozio di primavera.
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum