Angelodiluce Risveglio
Ciao entra a far parte del nostro forum
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 40 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gallo Cedrone

I nostri membri hanno inviato un totale di 737 messaggi in 721 argomenti
Sondaggio
traduttore

La dieta alternativa alla carne e i suoi benefici per la salute

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La dieta alternativa alla carne e i suoi benefici per la salute

Messaggio Da Angelodiluce il Gio Apr 29, 2010 9:03 pm

Nel corso degli ultimi due decenni praticando il vegetarianismo, ho potuto constatare un fatto assai interessante: la mancanza di informazione nel campo della medicina olistica e delle diete di nutrizione alternativa da parte di molti medici, porta avanti l'assunto che un individuo ha bisogno di proteine per sopravvivere (vero) e che esse si ricavano solo dai prodotti carnei (falso). All’inizio della mia ricerca, scoprii che noci e legumi forniscono proteine alternative a quelle della carne.
In questi anni, il nostro lavoro nel campo della nutrizione pranica ha ovviamente provocato molte critiche, e non solo da parte dei medici, che sono già troppo occupati con i loro normali corsi di studio per avere tempo di acquisire esperienze anche in ambito nutrizionale. Stando alle statistiche riportate in precedenza, potrebbe forse non essere molto saggio affidarsi al proprio medico di famiglia per avere consigli sulla nutrizione: meglio cercare l’aiuto di terapisti alternativi, in grado di fornire un approccio più olistico alle questioni della salute e del benessere.
Con ciò non intendo sminuire il valore dei nostri medici professionisti, molto richiesti in un mondo che oggi ha intrapreso la trasformazione verso una società libera dalle malattie. Ciononostante, sono sicura ci sarebbe molto apprezzata una maggiore responsabilità da parte di chi opera in questo campo.
I vantaggi della dieta vegetariana per le risorse del pianeta e l'ambiente.


A prescindere dalla preparazione di chi si occupa del corpo umano, prove che sfidano la realtà di fatti noti parlano da sole. Anche se non siamo ancora in grado di comprenderlo, il nutrimento pranico sarà considera come una fonte alternativa di alimentazione per il prossimo millennio.
Nel frattempo, una delle cose più utili che si possono fare oggi è adottare una dieta vegetariana, per gli innegabili motivi di ordine morale, i benefici per la salute e i vantaggi a lungo termine per le risorse del pianeta. Certo, le persone si chiedono: «Come la mettiamo con la disoccupazione, se le industrie che ruotano intorno alla mattanza di animali dovessero chiudere?». Come dice Harvey Diamond: «La produzione, la nutrizione, l’allevamento, la macellazione e il trasporto ai mercati di 16 milioni di animali, destinati al consumo quotidiano, non è cosa da poco. Le risorse necessarie a realizzare tutto ciò sono astronomiche, e le conseguenze per l’ambiente devastanti».

Di conseguenza, noi sproniamo coloro che lavorano nelle industrie direttamente interessate a cercare un lavoro alternativo: cosa tutt’altro che difficile, se si crede in finalità e in poteri più alti.
Chiedete aiuto per trovare un nuovo lavoro, utilizzando quest’invocazione: «Chiedo adesso al mio EDI (Essere Divino Interiore ndr) di procurarmi il lavoro che più mi si addice, che mi riveli il mio vero scopo nella vita e mi procuri le risorse e le persone di cui ho bisogno per realizzarlo».
Quindi, sul piano fisico, fate quanto è necessario per garantirvi il nuovo lavoro. La decisione parte da voi, e l’universo sosterrà tutti coloro che non sopportano più il massacro degli animali sulla Terra.
Passiamo ad esaminare un po' più in dettaglio il vegetarianismo, sulla base della ricerca condotta da Jeff.
«Innanzi tutto, quando si parla di vegetarianismo, non si può dimenticare che, prima di noi, questa dieta è stata seguita da persone di grande valore. L’elenco che segue è incompleto, ma assai indicativo del livello mentale di coloro che hanno sostenuto questo punto di vista dietologico: Pitagora, Socrate, Platone, Leonardo da Vinci, John Milton, Sir Isaac Newton, Voltaire, Beniamino Franlklin, Percy Bisshe Shelley, Thoreau, Ralph Waldo Emerson, Leone Tolstoj, George Bernard Shaw, Mahatma Gandhi, Albert Schweitzer e Albert Einstein.

Una dieta vegetariana è in grado di migliorare la salute?
Fin dagli anni Sessanta gli scienziati hanno ipotizzato che i disturbi cardiocircolatori fossero associati ad una dieta a base carnea. Non più tardi del 1961 la rivista dell’Associazione dei Medici Americani scriveva: «Il 90% delle malattie cardiache può essere prevenuto con una dieta vegetariana». Da allora diversi studi specialistici hanno scientificamente dimostrato che, dopo il tabacco e l’alcol, il consumo di carne è la più importante causa di mortalità nei paesi sviluppati dell’Occidente.
Il motivo è da ricercarsi semplicemente nell’eccesso di grassi e di colesterolo assunti con il consumo di carne, mentre i livelli di colesterolo forniti dalle proteine vegetali sono molto bassi.
Per ciò che riguarda il cancro, su 25 nazioni che fanno grande consumo di carne, in 19 si riscontra un alto tasso di malattie tumorali, mentre su 35 nazioni in cui il consumo di carne è scarso (o nullo), in nessuna si osservano livelli preoccupanti.

Secondo gli esperti di biologia e di nutrizione, la ragione di tutto risiede semplicemente nel fatto che il tratto intestinale umano non è adatto alla digestione della carne. Gli animali che consumano carne hanno un intestino breve, tre volte la lunghezza del corpo, per far si che le tossine prodotte dalla putrefazione della carne lo attraversino rapidamente. Dal momento che il cibo vegetale si deteriora più lentamente chi ne consuma deve avere un intestino almeno sei volte più lungo del corpo, e questo è precisamente il caso dell’uomo. Il secondo problema è dato dalle sostanze chimiche usate come additivi sia nell’alimentazione del bestiame, sia nel trattamento degli animali dopo la macellazione. Sostanze che, anche quando non riportate sull’etichetta, sono certamente presenti nella carne.
L’associazione dei dietologi americani afferma che l’uomo, per la maggior parte della sua storia, ha vissuto per lo più con una dieta completamente o quasi del tutto vegetariana. Ciò accade ancora in gran parte del mondo, e anche nei paesi industrializzati il consumo di carne su vasta scala ha avuto inizio solo un centinaio di anni fa, in seguito all'invenzione del frigorifero.
Il fatto è che il corpo umano non sopporta bene il consumo di carne, perché non è stato progettato per questo. Venti anni fa, si raccomandavano 150 g di proteine come apporto giornaliero ideale, mentre oggi se ne consigliano non più di 30 g. In una dieta a base carnea, l’eccesso di proteine non solo è superfluo, ma di fatto straordinariamente dannoso (....) Tratto da: JASMUHEEN "Ambasciatori di Luce"

Angelodiluce
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 28.04.10

Vedere il profilo dell'utente http://angelodilucerisvegli.forumattivo.info

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum